Usufruire di un Mix di Bonus Energetici quando non è possibile accedere al Superbonus 110%

Data

 Il DL Rilancio
consente di eseguire contemporaneamente interventi supportati da diverse
tipologie di facilitazioni fiscali, cedendo o utilizzando il relativo credito
fiscale o scontandone il costo direttamente in fattura.

Ne risulta che un “mix”
di interventi agevolati
(Bonus facciate 90%, detrazioni 50%-65%-75%) potrebbe
portare ad un vantaggio economico/fiscale anche senza l’utilizzo del Superbonus
110%, ad esempio in tutti quei casi in cui risulti impossibile il superamento
delle due classi energetiche richieste per la complessità degli interventi da realizzare,
o per l’impossibilità di giungere ad accordi condominiali.

Ciò considerato,
risulta che un fattore chiave per il miglior utilizzo delle agevolazioni
fiscali è senz’altro l’impostazione dell’intervento, che sin dalla fase di pre-fattibilità
deve definire dei chiari scenari tecnici ed economico/fiscali per permettere la
scelta migliore al soggetto proponente
. Successivamente, in fase di progetto,
risulta essenziale riuscire ad integrare le diverse competenze per settore, per
raggiungere agevolmente gli obiettivi prestabiliti. In entrambe queste fasi può
venire in aiuto un approccio di virtualizzazione dello scenario prescelto, ad
esempio attraverso strumenti BIM, utili alla comprensione del progetto anche da
parte di soggetti non tecnici
.

Il complesso
normativo, al quale fanno riferimento gli interventi in oggetto, è un caso di
particolare stratificazione legislativa che può essere affrontata solo con
l’applicazione di conoscenze tecniche trasversali e avvalendosi di strumenti di
integrazione delle competenze in grado di ottimizzare e standardizzare
l’approccio
.

Nell’esempio sono
graficizzati diversi interventi attuabili beneficiando del Superbonus 110% o,
nell’impossibilità, usando i vantaggi fiscali delle detrazioni 50%-65%-75%.

Altri
articoli

BBA-Architetti & Partners s.r.l.